- A.Ri.M.As.
 
 
In a great memory of a real Gentleman and a illuminated Risk Manager.
We will never forget you and what you have done for all of our International Risk Management Community. 
Thank you Master.
 
 
  
 
Chi Siamo
 
Presentazione
 

L'attività di gestione dei rischi è assolutamente nuova all'interno del panorama italiano e sono ancora poche le aziende nazionali che possiedono una cultura orientata verso tale ambito.

L'Academic Risk Management Association nasce e si sviluppa dall'idea di un gruppo di laureati e professionisti che hanno frequentato il Corso di Perfezionamento in Risk Management presso l'Università di Verona nell'anno 2001, e che hanno sentito fortemente l'esigenza di sensibilizzare la cultura aziendale italiana, su questo tema.

A.RI.M.AS. è un'associazione senza scopo di lucro che vuole porsi come punto di riferimento per la ricerca in tutti gli ambiti di competenza dei Risk Manager.
A.RI.M.AS. non rappresenta alcuna associazione di categoria bensì vuole essere una associazione culturale in cui lo scambio e la discussione di tematiche riguardanti il Risk Management, porti ad una crescita continua di tutti coloro che vorranno entrare in contatto con essa.

Il perseguimento degli scopi che ci siamo prefissati avverrà attraverso due canali fondamentali:
 
Conferenze-Seminari-Workshop
L'organizzazione di conferenze, seminari e workshop: è intenzione dell'associazione organizzare incontri con varie realtà sensibili alle tematiche della gestione dei rischi avvalendosi, di volta in volta, di figure professionali esperte nelle varie discipline trattate. Si deve sottolineare che, al fine di poter seguire i vari aspetti della realtà economico-aziendale sui quali impatta l'attività di gestione dei rischi, l'Associazione è stata divisa in quattro dipartimenti: Corporate, Finance, Insurance e Alternative Approach. Per iniziare tale tipo di attività A.RI.M.AS. ha richiesto la collaborazione del Dipartimento di Studi Finanziari, Industriali e Tecnologici della Facoltà di Economia dell'Università di Verona, nella veste del Prof. Antonio Borghesi organizzatore dell'unico corso in Italia ad essere accreditato da FERMA (Federation of European Risk Management Associations).

Il sito A.RI.M.AS.
 
Il sito www.arimas.it: permette, a tutti coloro che vogliono accrescere le proprie conoscenze culturali, di accedere ad una vasta banca dati che raccoglie ricerche e studi, divisi per argomento, sul tema della gestione dei rischi. Il materiale che viene raccolto è selezionato ed aggiornato costantemente. Il sito permette inoltre, a tutti coloro che possono essere interessati di rendere visibili le proprie ricerche e tesi. Viene inoltre data la possibilità di pubblicare, insieme alle ricerche, il proprio curriculum ed un recapito: in questo modo vogliamo offrire una vetrina in cui valorizzare non solamente l'attività di ricerca bensì il ricercatore nel suo complesso.

Pubblichiamo i vostri studi sulla gestione dei Rischi

In base a quanto previsto dal nostro statuto, noi vogliamo offrire uno spazio per pubblicare documentazione sulla gestione dei rischi inviateci da coloro che sono interessati a diffondere le proprie ricerche.
Il Comitato Tecnico Scientifico esamina gli elaborati e decide la loro pubblicazione. Tutti gli elaborati vengono pubblicati periodicamente e sono scaricabili gratuitamente da chiunque.
 
 
Termini e Condizioni per l'invio del materiale e diritti d'autore.

I diritti sulla documentazione inviata per la pubblicazione sono di proprietà dell'autore.
Ogni responsabilità per quanto viene riportato nella documentazione rimane a carico dell'autore.
ARIMAS declina ogni responsabilità sull'utilizzo fatto della documentazione da coloro che la scaricheranno dal sito.
 
Se volete pubblicare le vostre ricerche sul nostro sito siete pregati di compilare il form e di allegare il documento alla pagina contact us

L'invio del materiale viene considerato quale autorizzazione da parte dell'autore alla pubblicazione.
ARIMAS ha il diritto insindacabile di decidere se pubblicare il documento inviato


Categorie di soci:

a) Soci ordinari
- laureati in qualunque materia che abbiano preventivamente frequentato un corso in RM o professionisti che hanno operato o tuttora operanti nel campo ;

b) Soci aggregati
- Tutti coloro che sono interessati al Risk Management; 

c) Soci onorari
- le persone fisiche che siano personalità di spicco del mondo economico, bancario, finanziario ed accademico e che, per l'opera da loro svolta, conferiscano prestigio all'Associazione. I soci onorari, vengono insigniti di tale qualifica su apposita delibera del Consiglio Direttivo.

d) Soci sostenitori
- le persone fisiche o giuridiche e gli enti che intendono contribuire economicamente alla crescita dell'Associazione e che, a giudizio del Consiglio Direttivo, non compromettano l'indipendenza dell'Associazione.

I soci onorari: le persone fisiche che siano personalità di spicco del mondo economico, bancario, finanziario ed accademico e che, per l'opera da loro svolta, conferiscano prestigio all'Associazione. I soci onorari, vengono insigniti di tale qualifica su apposita delibera del Consiglio Direttivo.

Arimas is proud to present his honorary members

Mr Michael P. Esposito Jr. 
Former Chairman of the Board, XL Capital Ltd since 1995 / Also serves on the Board of Directors for Annuity & Life Re (Holdings), Ltd., Capital Markets Engineering & Trading LLC and Forest City Enterprises / Has served as Chairman of various entities including the Board of the Bank Administration Institute, American Bankers Association - Chief Financial Officer's Division and the New York Clearing House Association - Chief Financial Officer's Group / 1995-2000 served as co-Chairman, Inter-Atlantic Capital Partners, Inc./ 1961-1995 held progressively senior positions at Chase Manhattan including Chief Financial Officer and Chief Administrative Officer / Served as First Lieutenant in the US Marine Corps / Executive Program for Business, Columbia University / MBA, Accounting, New York University / BBA, Marketing, University of Notre Dame.

 

Mr Tony Cabot 

Director of Global Programs and Product Development Manager CEA XLInsurance, Country Manager of XL Italy until 2008. He is also the International Governor of the Society of Chartered Property and Liability Underwriters. He has also served as Head of Sales & Marketing for Winterthur International for the Western United States. Partner in the Risk Management consulting firm of L.E. Ziminsky & Associates and Risk Manager of Owl Rock Products. He served in the United States Coast Guard in Alaska, Germany and Italy.

Dr. François Settembrino

Presidente onorario di FERMA educational sector
Federation of European Risk Management Associations

E’ il primo socio onorario della nostra Associazione e gli siamo grati per la sua accettazione. Successivamente in una lettera scrive: ”Diventare Socio Onorario mi rende molto fiero. Mi piace il modo in cui esprimete lo scopo della vostra giovane ed ambiziosa Associazione “diffondere la cultura del rischio fornendo soluzioni creative”.

Prof. Antonio Borghesi

Ordinario di Marketing all'Università degli studi di Verona,
Direttore del corso di perfezionamento in Risk Management presso l'Università di Verona.

E’ il Presidente del Comitato Scientifico dell’Associazione. E’ stato il primo in Italia ad aver pubblicato un libro sul RM nel 1985 ed è anche uno dei fondatori del “gruppo dei 22”.

IN A GREAT MEMORY OF PROFESSOR GEORGES-YVES KERVEN.
Ricorderemo sempre il grande contributo scientifico ed umano dato dal Professor Kerven alla Nostra Associazione.
Il professor kerven, il primo studioso ed interprete della scienza del pericolo " Cindynic" ha dato un grandissimo contributo allo sviluppo delle tematiche in ambito Risk Management internazionale.
Il Board di Arimas ringrazia il Professore e lo ricorderà sempre quale grande e compianta guida.


Association's purposes

Dall’art. 2 dello Statuto :

I propositi dell’Associazione sono:

a) facilitare e sviluppare l'esercizio della professione di RISK MANAGER, curarne la qualifica professionale e promuovere il riconoscimento della sua funzione, il dibattito e lo studio all'interno delle strutture di impresa e regolamentazione;

b) diffondere la conoscenza di metodologie d'analisi atte a favorire l'accrescimento professionale degli operatori sul piano scientifico e metodologico attraverso lo scambio di idee ed esperienze.

 

Comitato Scientifico

La ricerca è l'attività più importante della nostra associazione

L’attività di ricerca rappresenta il settore più rilevante dell’Associazione
L’obiettivo è quello di agevolare lo scambio e la diffusione di progetti di ricerca nell’ambito di RM.
Per la sua realizzazione un gruppo di esperti focalizza i proprio intervento nella promozione e propagazione di idee e progetti a dimensione internazionale.
Presieduto dal Prof. Antonio Borghesi il Comitato Scientifico della nostra Associazione è orientato a sviluppare e diffondere la ricerca in tutti i settori che generano rischio.

Open Meeting Day A.R.I.M.A.S
Second Round 29 gennaio2005
 

ARIMAS – Academic Risk Management Association ha tenuto il 29 gennaio c.a. il suo secondo Open Meeting Day (OMD) nella stupenda cornice dei vigneti del Lugana a sud del Lago di Garda.


L'Open Meeting Day, tenutosi tre anni dopo la prima edizione, è un momento di importante focalizzazione dei partners dell'associazione no-profit nata nel 2001 sull'iniziativa di alcuni professionisti esperti di Risk Management che hanno frequentato il Corso di Perfezionamento accreditato F.E.R.M.A. (Federation of European Risk Management Associations) Diretto dal Professor Antonio Borghesi dell'Università di Verona.

ARIMAS – Academic Risk Management Association ha tenuto il 29 gennaio c.a. il suo secondo Open Meeting Day (OMD) nella stupenda cornice dei vigneti del Lugana a sud del Lago di Garda.

L'Open Meeting Day, tenutosi tre anni dopo la prima edizione, è un momento di importante focalizzazione dei partners dell'associazione no-profit nata nel 2001 sull'iniziativa di alcuni professionisti esperti di Risk Management che hanno frequentato il Corso di Perfezionamento accreditato F.E.R.M.A. (Federation of European Risk Management Associations) Diretto dal Professor Antonio Borghesi dell'Università di Verona.

L'associazione, il cui scopo principale è lo studio e la diffusione della cultura sul Risk management in senso molto esteso, ha trovato i suoi maggiori supporter in XL Insurance Global Risk, PriceWaterhouseCoopers, ARENA BROKER, WILLIS, Gruppo ASSITECA, GASTALDI ASSICURAZIONI e ADECCO.

Nella presentazione delle attività svolte, il Presidente Andrea Maria Cavadini ha delineato lo scenario associazionistico Italiano, dove esistono associazioni che pur diffondendo il Risk Management gravitano maggiormente sulle tematiche rispettive nei contesti assicurativi, finanziari, consulenziali ed alto. Nel suo ruolo indipendente e baricentrico A.RI.M.AS. vuole essere motore propulsivo, insieme a tutti gli attori interessati per promuovere e divulgare la cultura nella gestione del rischio, superando ogni propria barriera perché il momento è propizio e mai come ora tutte le istituzioni hanno cominciato ad apprezzare la valenza della gestione dei rischi nel contesto economico anche Italiano.

Nel contesto internazionale la realtà del Risk Management e delle sue associazioni è ben piu' consolidata; la figura professionale del Risk Manager gode di ampia ed importante visibilità sia nelle imprese che nell'ambito economico finanziario generale; le testate giornalistiche specializzate sono numerose e l'apertura del mondo Accademico in questo settore è straordinaria.

Gianluigi Lucietto Direttore del Comitato Tecnico Scientifico ha illustrato le attività scientifiche svolte e quelle in cantiere con i partner scientifici di A.RI.M.AS.,le collaborazioni con il Corso di Perfezionamento in Enterprise Risk Management dell'Università di Verona, con il CARM_Institute, il SINCERT, il RMIA (Risk Management Institution of Australasia) e con il MIB di Trieste. E' stato inoltre presentato, per tutti coloro che desiderano

A.RI.M.AS. ha incontrato all'estero AIRMIC, IRM, ALARM, RMIA e gode di privilegiati contatti con il Carm Institute Francese oltre che la prestigiosa Associazione Australiana RMIA.


Alla domanda “disegnate cosa vi viene in mente quando sentite il termine Risk Management?”

Alcuni hanno risposto così Scarica i disegni

Conferenze - Convegni - Seminari

In questa sezione è raccolto l'elenco delle conferenze che sono state fatte dall'associazione nel corso della sua attività. Per alcune è anche possibile scaricare il materiale.

Convegno sull’ENTERPRISE RISK MANAGEMENT (12 Maggio -  2005 Milano)

 

Notevole l’affluenza al convegno SINCERT sul tema “ENTERPRISE RISK MANAGEMENT – I sistemi di gestione aziendale per la gestione del rischio di impresa” tenutosi in Milano al Circolo della Stampa il giorno 12 maggio 2005.

 

Nel corso dei lavori di questo importante convegno, voluto da SINCERT, XLInsurance Global Risk, PricewaterhouseCoopers, UNAVIA, RMIA, CARM_Institute, AICQ e Academic Risk Management Association, sono stati toccati numerosi temi riguardanti la gestione del rischio.

 

Successivamente alla presentazione del convegno tenuta dal Presidente del Sincert, Ing.r Thione, i lavori coordinati dal moderatore Professor Antonio Borghesi, Direttore del Corso di Perfezionamento in ERM Enterprise Risk Management presso l’Università di Verona, sono proseguiti con l’intervento del dr. Kevin Knight (Presidente Gruppo di Lavoro ISO sulla Terminoliga della Gestione dei Rischi nonché Honorary Fellow and Life Member di RMIA e 2001 Asian Risk Manager of the Year) che ha trattato l’importanza dello sviluppo normativo in materia di gestione del rischio. Il Dottor Bianconi, Responsabile Ricerca e Sviluppo di Sincert, ha trattato i sistemi di gestione certificabili e l’approccio ERM, precedendo l’interessantissimo contributo del Dottor Ontini, Manager PWC Advisory PriceWaterhouse, che ha presentato il C.O.S.O. Report (Committee of Sponsoring Organization of Tradeway Commission) quale riferimento per la gestione dei rischi.

 

I lavori sono proseguiti con la Dottoressa Latrofa, di PWC, che ha illustrato alcune riflessioni sull’ ERM; a seguire l’interessantissimo intervento del Professor Jean Paul Louisot (Specialista in gestione dei rischi e Professore Risk Management Université Paris I – Panthéon Sorbonne); prima del pranzo davvero esaustivo l’intervento del Dottor Stefano Pieri, Senior Casualty Underwriter di XLInsurance, sulle esperienze di una grande società di Assicurazione nel settore dei rischi industriali.

 

Nel pomeriggio i partecipanti che gremivano la sala hanno ascoltato con grande attenzione il discorso del Professor Borghesi sulla valenza della catena di fornitura nel Risk Management e l’intervento del Direttore di UNAVIA, Ing. Muro, sulla Supply Chain Risk Management nel settore aereospaziale (SCRM). La conclusione dei lavori ha visto l’Ing. Bacile di Castiglione, Responsabile Comitato SGQ di AICQ, affrontare il tema della filosofia di Risk Management come elemento portante di un sistema di gestione “consapevole” di un’organizzazione.

 

Al termine del convegno la tavola rotonda ha visto la presenza dei due relatori stranieri, i Professori K.Knight e J.P.Louisot presenti grazie ad A.RI.M.AS., al centro degli interessi delle domande formulate.



Conferenza sul Risk Management ( 03 Dicembre 2003 - Milano Italy )

In occasione della annulae conferenza di aggiornamento dell'Ente Nazionale di Normazione, A.RI.M.AS. è stata inviata ad organizzare un convegno di approfondimento dei temi riguardanti la gestione del rischio. Il settore della certificazione di qualità si stà dimostrando particolarmente attento e sensibile verso le tematiche riguardanti la gestione del rischio. Ciò è conseguenza del fatto che l'evoluzione naturale dell'attivià di normazione è la creazione di un sistema che permetta di meglio gestire sprechi ed inefficienze che, nel medio periodo, si tramutano in rischi che devono essere gestiti.

Conferenza sulla Business Continuity ( 13 Maggio 2003 - Verona Italy )

Piani di Business Continuity ed attività connesse sono vitali per garantire la sopravvivenza dell'azienda in situzioni che ne possono mettene in pericolo la stabilità nel tempo. Lo stereotipo di crisi è legato ad eventi catastrofali quali, ad esempio, incidenti, terrorismo, sabotaggio, ecc ed i fatti dell'11 Settembre hanno dimostrato che l' impensabile, alle volte, diventa realtà.
Si deve tuttavia considerare che spesso altri fenomeni, di magnitudo minore e frequenza maggiore, possono avere un impatto considerevole sull'equilibrio economico finanziario di un'azienda.
A.RI.M.AS. ha organizzato una conferenza per discutere i pecualiari aspetti di gestione della crisi e studiare alcuni casi particolari nei quali l'attività di gestione del rischio è stata un'attività essenziale .


Primo Annual sulla Gestione Rischio Clima ( 10 Settembre 2002 - Milano Italy )
La gestione del rischio clima sta diventando un'attività di enorme interesse ed importanza per l'attività di moltissime imprese. In occasione della presentazione del lavoro del gruppo di ricerca sugli weather derivatives, A.RI.M.AS. ha organizzato il primo annual sulla gestione del rischio clima. Sono stati invitati esponenti di importanti società di brokeraggio e di consulenza, oltre che il dott. Martin Malinow, vice presidente di Element Re, che ha portato dei validi esempi di utilizzo degli weather derivatives sul mercato londinese.

Atti Convegno 10°Annoversario ARIMAS - Verona 27 Maggio 2011

Scarica gratuitamente i file nella pagina Studi - Convegni

01 - Intervento Borghesi - Università di Verona
02 - Intervento Emanuelli - Belfor Italia
03 - Intervento Carradori - Coface Assicurazioni
04 - Intervento Micalizio - KME
05 - intervento Cabot - Argo International
06 - Intervento Corbino - RSA
07 - Intervento Castelli - XLInsurance
08 - Intervento Micale - STM
09 - Intervento Bianconi - Accredia
10 - Intervento Petronella - Alenia Aermacchi
11 - Intervento Mastromettei - H&M

In cosa crediamo

Il Risk Manager

Ogni Manager, Consulente e Formatore in Risk Management per sua naturale vocazione, nello svolgere la propria attività è e deve sempre essere orientato alla protezione degli individui, delle loro attività e dei loro beni.

Siamo naturalmente votati alla protezione di ogni forma di imprenditorialità perchè è nell'impresa di ognuno che si vede il vero valore del singolo, e non il suo successo.

Riportiamo il pensiero di Luigi Einaudi ex Presidente delle Repubblica Italiana dal maggio 1948 al maggio 1955 sull'imprenditore perchè essa racchiude il bene primario da proteggere: la naturale vocazione all'imprenditorialità.

L’Imprenditore di Luigi Einaudi

"Migliaia, milioni di individui lavorano, producono e risparmiano nonostante tutto quello che noi possiamo inventare per molestarli, incepparli, scoraggiarli. 
È la vocazione naturale che li spinge; non soltanto la sete di guadagno. Il gusto, l’orgoglio di vedere la propria azienda prosperare, acquistare credito, ispirare fiducia a clientele sempre più vaste, ampliare gli impianti, costituiscono una molla di progresso altrettanto potente che il guadagno.
Se così non fosse, non si spiegherebbe come ci siano imprenditori che nella propria azienda prodigano tutte le loro energie ed investono tutti i loro capitali per ritirare spesso utili di gran lunga più modesti di quelli che potrebbero sicuramente e comodamente ottenere con altri impieghi."

Formazione

 

Studi - Convegni

 

I Nostri Partner